Via, si comincia con un’informazione shock: i tre giochi di cui parliamo sono usciti 23 anni fa! Bisogna dire che la console Saturn 32 bit, che succede alla Mega Drive, è uscita nel 1994 o nel 1995, a seconda dei paesi. Questa console segna il passaggio dal 2D al 3D. Tra il 1994 e il 2000 sono stati venduti più di 9,5 milioni di Saturn nel mondo. Tuttavia, rispetto alla Playstation della Sony uscita nello stesso periodo, la console Saturn sarà un fallimento commerciale. Cionondimeno, alcuni giochi emblematici rimarranno nella memoria ... Ne riparliamo?

Panzer Dragoon:

Gioco Panzer Dragoon per Sega Saturn

Uno dei primi giochi usciti nel 1995 per console Saturn, cioè Panzer Dragoon, è uno dei figli prediletti del team Andromeda di Sega (in Sega, i team dei creatori avevano i nomi delle costellazioni!). Questo gioco “Shoot’em up” in 3D unisce tecnologie vecchie e nuove. Ci saranno sia un drago che un’arma moderna.

Fumetto Arzach di Moebius

Il giocatore veste i panni di Kyle, che cavalca un drago e deve uccidere il maggior numero di nemici. Lo scopo è quello di impedire al drago nero di raggiungere una torre misteriosa che custodisce un potere segreto.

Al di là del gioco, Panzer Dragoon ha aperto la porta a tutto un universo ispirato dal disegnatore francese Moebius, cioè Jean Giraud. L’universo si ispira moltissimo all’album “Arzach” ed è appunto Moebius che realizza il disegno della prima copertina del gioco.

Apprezzato sia dalla critica che dai giocatori, Panzer Dragoon e la sua introduzione di 8 minuti rimarranno impressi nella memoria di molti. Ci sarà un seguito, Panzer Dragoon II Zwei nel 1996 e una declinazione come gioco di ruolo (Panzer Dragoon Saga), oggi molto quotata sul mercato dei collezionisti. A sottolinearne il successo, il fatto che il gioco sarà rieditato per Playstation 2.

 

Gioco Daytona USA per Sega Saturn

Daytona USA:

In uno stile completamente diverso, Daytona USA rivoluzionerà le corse automobilistiche per la console Saturn. Uscito anche questo nel 1995, il gioco arriva dai cervelli della General Electric Aerospace, un’azienda che ha lavorato a lungo con l’esercito nell’ambito dei simulatori 3D. Con la caduta del Muro di Berlino e la fine della guerra fredda, i contratti erano diminuiti. L’azienda aveva necessità di riciclarsi. Ed è quello che ha fatto cercando nuovi clienti tra i realizzatori di videogiochi.

Ambientata vicino a Dayton, emblematico circuito di Nascar, gli sviluppatori realizzano una replica identica del tracciato del circuito. Il gioco iper-realista uscirà dapprima per i videogiochi arcade per Model 2. Il gioco viene utilizzato nelle sale gioco a partire dal 1993.

Nel 1995, dopo mesi di intenso sviluppo, Daytona USA esce per la console Saturn. Rispetto al suo antenato per le sale giochi, il risultato si rivela deludente. Tuttavia, i gamer sono pronti e si emozionano al rumore delle auto da corsa e a quello di una colonna sonora particolarmente d’avanguardia. Nel 1996 esce una nuova versione arricchita e migliorata. Il suo nome è “Daytona USA: Championship Circuit Edition”.

 

Gioco Nights into Dreams per Sega Saturn

Nights into Dreams:

Volare in un sogno grazie alla console Saturn, ecco ciò che propone il Sonic Team di Sega con il gioco “Nights into Dreams”. Niente di meno! Nights, l’eroe dell’avventura, è una specie di clown dagli strani capelli viola, ma niente paura, perché siamo nel mondo dei sogni. Per non lasciare nulla al caso, per i suoi movimenti, gli sviluppatori si sono ispirati a quelli degli acrobati del Cirque du Soleil.

Nights aiuta due bambini, Elliot e Claris, nella lotta contro i loro incubi. Li porta a Nightopia, il mondo dei sogni, dove combattono insieme contro il cattivo Wizeman.

Il gioco vede anche lo sviluppo del pad analogico Sega (3D control pad) che permette di provare le sensazioni del volo. Per la cronaca, la prima persona estranea all’azienda che l’ha provato altri non è che Steven Spielberg, di passaggio nella sede della Sega!

Il gioco non ha avuto il successo commerciale che ci si attendeva e per una buona ragione: arriva al momento dell’uscita della Nintendo 64. Tuttavia, è molto apprezzato e rimane un punto di riferimento per i retrogamer.

Nel 2008, il gioco viene modificato ed esce per la Playstation.

Sono ormai 18 anni che la console Saturn ha cessato di essere commercializzata. Rimane comunque nel cuore di tantissimi gamer.

Per scoprire gli oggetti della collezione Sega, venite su Delcampe.

Volete saperne di più sulla storia della console Saturn? Se conoscete il francese, vi consigliamo di leggere “La guerre des 32 bits” nelle edizioni éditions Pix’n Love.

Héloïse

Scritto da Héloïse

Rispondi

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.