Conosci la banconota da 50 rupie delle Seychelles che ha fatto scandalo al punto da essere ritirata nel 1973? Perché? Perché c'era scritto "sesso". Vuoi scoprire questo divertente aneddoto? Questo articolo è per te!

Conosci la banconota da 50 rupie delle Seychelles che ha fatto scandalo al punto da essere ritirata nel 1973? Perché? Perché c’era scritto “sesso”. Vuoi scoprire questo divertente aneddoto? Questo articolo è per te!

La regina Elisabetta in uno scenario da favola!

Siamo all’inizio degli anni ’70, le Seychelles fanno ancora parte dell’Impero britannico. Il paese mette in circolazione una banconota da 50 rupie con l’effigie della regina Elisabetta. A destra di un bel paesaggio marino dell’arcipelago delle Seychelles con delle palme.

La banconota è parte di un insieme più ampio in cui la regina Elisabetta appare in una posa molto dignitosa, in scenari esotici. Sì, ma ecco che, nascosta tra le foglie di palma, si distingue chiaramente la parola “sesso”.

È evidente che può trattarsi di una coincidenza … chi ha disegnato la banconota non ha per forza pensato male … ma ormai è fatta! In fretta e furia, il governo decide di cambiare la banconota e distrugge quelle che tornano indietro, cambiandole con banconote nuove e meno controverse!

Banconote di grande valore

La banconota aveva alla base un valore di 50 rupie, cioè circa 3 euro e 50 centesimi. Poiché è divenuta rara, il suo valore è considerevolmente aumentato. Sul sito Delcampe, il prezzo di queste banconote messe in vendita è superiore ai 500 euro. Quindi, se ne possiedi una nella tua collezione, devi sapere che si tratta di un oggetto di grande valore.

Scopri le banconote delle Seychelles in vendita su Delcampe.

Scopri gli altri articoli sulle monete e le banconote.

Héloïse

Scritto da Héloïse

Rispondi

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.