Questo piccolo oggetto, il ditale, è molto antico, risale al Medioevo. Viene utilizzato per proteggere le dita della sarta o del sarto. La maggior parte dei ditali sono di metallo e sono impilabili. Ci sono anche ditali in avorio, porcellana o anche osso. Possono coprire tutta la mano o essere un semplice anello.

I collezionisti di ditali gestiscono la collezione in diversi modi. Alcuni raccolgono i vecchi ditali. In questo caso, saranno interessati a ditali in metallo o in avorio, non a ditali di porcellana decorati. Apprezzeranno le irregolarità nei contorni del ditale, segni di una probabile lavorazione artigianale, come si faceva per i ditali prima del 1800. Anche la dimensione dei ditali sembra essere un buon indicatore, perché i vecchi ditali non sono così larghi. Sembra proprio che le sarte dell’epoca avessero le dita più sottili di oggi! Naturalmente, saranno molto interessati a bellissimi scalpelli antichi e metalli nobili.

Altri collezionisti prediligono invece i ditali in porcellana. Questi sono più moderni e risalgono al massimo al XVIII secolo. Il budget per questa collezione è molto meno importante. Ci sono molti disegni, dipinti sui ditali o che modificano il loro aspetto. Il ditale pubblicitario è apparso nel XX secolo. Si trovano in diverse collezioni.

Se anche voi volete iniziare una collezione di ditali, non esitate a limitare il vostro soggetto perché ci sono migliaia di modelli e stili diversi! Scopriteli su Delcampe!

Héloïse

Scritto da Héloïse

Rispondi

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.