In cartofilia, l'illustrazione è molto ricercata. Nulla di cui stupirsi, visto che le cartoline antiche colorate continuano ad attirare lo sguardo. Oggi vi parleremo di una serie che i collezionisti di cartoline antiche conoscono bene: la serie Wiener Warkstätte.

La storia della cartolina illustrata risale alla fine del XIX secolo. Era l’epoca in cui iniziavano a svilupparsi nuove tecniche di stampa, come la litografia o la cromolitografia, che permettevano di stampare cartoline illustrate a colori a più alte tirature.

La Wiener Werkstätte, nome che si potrebbe tradurre con “l’officina viennese”, nasce nel 1903, sotto forma di associazione a responsabilità illimitata. La dirigono Hoffmann e Moser. La sezione cartoline fu creata nel 1907, ma la pubblicazione delle stesse ebbe inizio nel 1908. Tra il 1908 ed il 1914, furono pubblicate circa 1.000 diverse cartoline. Tutte numerate. Attualmente, ve ne sono fino al numero 1.012, ma mancano alcuni numeri tra il 900 e il 1.000.

 

 

Tipi di carta e motivi

La carta di queste cartoline ha la sua importanza. Le cartoline dalla 1 alla 999 sono costituite da tre strati di carta, due sottili (per le stampe del disegno e del retro) ed una centrale più spessa. Le cartoline successive alla 1.000 sono stampate su cartoncino bristol.

Soggetto ricorrente è il cabaret Fledermaus. Il luogo venne ridecorato da artisti che lavoravano al contempo per la Wiener Werkstätte. Ha pertanto rappresentato un soggetto ideale, sia per le cartoline “architettoniche” che per quelle riferite a spettacoli, costumi, ecc.

A dare grande ispirazione agli artisti che hanno illustrato le cartoline Wiener Werkstätte è stata anche la moda. Basti ricordare il nome di Mela Köhler, che su questo tema disegnò più di 90 cartoline! Come lei, molte altre donne fecero parte degli artisti delle cartoline Wiener Werkstätte. Se diversi grandi nomi dell’illustrazione viennese sono venuti ad aggiungersi all’elenco degli illustratori, molte delle cartoline sono state disegnate da artisti sconosciuti, addirittura da allievi della scuola di arti decorative.

La fine della creazione

Dopo la guerra, la società, il cui bilancio commerciale era oramai disastroso, fu liquidata nel 1932, senza che la sua serie di cartoline venisse acquisita.

Oggi, queste cartoline hanno un grande valore e si vendono su Delcampe a prezzi a volte sorprendenti. Alcune cartoline raggiungono prezzi superiori a diverse migliaia di euro.

Voglia di scoprire altre cartoline Wiener Werkstätte? Consultate www.delcampe.net, la “marketplace” dei collezionisti.

L’articolo si è ispirato allo studio di Marc Lefèbvre sull’argomento

 

 

Scritto da Héloïse

Rispondi

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.